Ho un sogno per mio figlio. Sette passi per educare 

Thursday, July 19, 2012
Nel suo ultimo libro "Ho un sogno per mio figlio. Sette passi per educare" (edizioni la meridiana, collana partenze, pp. 152, Euro 16,50) l’autore Roberto Gilardi – coadiuvato dalle bellissime comic strip di Franco Portinari in arte Portos – si interroga sul senso dell’educazione nell’attuale società in cui ai genitori vengono proposti i più disparati corsi di formazione, dalla psicobiologia alla programmazione neurolinguistica passando per l’analisi transazionale, e al contempo ci sono bambini che a quattro anni hanno ancora il pannolino addosso o a otto anni non sanno allacciarsi le scarpe.
È vero, oggi la la famiglia è cambiata. Non è cambiata però la domanda che la inchioda al suo ruolo: cosa significa educare oggi? E come si può e deve educare affinchè i ragazzi siano in grado di dare un senso alla loro vita e di affrontarla in autonomia? La risposta dell’autore, formatore e docente del metodo Kaloi, è che talvolta ci voglia solo un po’ di buon senso. E che sia fortemente necessario che i genitori riprendano il proprio ruolo di educatori: non essere amici dei propri figli ma, appunto, i loro genitori, i loro educatori.
La risposta dell’autore è presentata sotto forma di sette passi per educare: un percorso che segue lo sviluppo cronologico della relazione educativa genitore-figlio, nel rispetto dell’età e delle attenzioni particolari, a partire dalla nascita, facendo emergere per ogni step le contraddizioni e le esasperazioni, ma anche le finalità profonde di ciascuna fase.
 
AUTORE: di Roberto Gilardi
 
EDITORE: La Meridiana
Site Map | Printable View | © 2011 - 2017 ORDIASVENETO | Privacy e Cookie | HTML 5 | CSS | Powered by Intermedia