RALLENTANO I PRESTITI A IMPRESE E FAMIGLIE 

Wednesday, August 08, 2012

Sempre più critico il settore del credito al consumo. Secondo l’ultimo bollettino rilasciato da Bankitalia, l’erogazione di prestiti da parte delle banche ha subito una brusca frenata. Non hanno subito invece grosse variazioni i tassi d’interesse. Per quanto riguarda i prestiti ai privati, a maggio, il tasso di crescita sui dodici mesi, è sceso allo 0,7% rispetto all’1,7% registrato ad aprile. Il tasso di crescita dei prestiti alle famiglie ha rallentato all’1,4% dall’1,8 del mese precedente. Spostando invece l’attenzione ai prestiti alle società non finanziarie, questi sono diminuiti dello 0,4% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Nello stesso mese i tassi d’interesse sui nuovi finanziamenti alle società non finanziarie di importo superiore a un milione sono rimasti sostanzialmente stabili al 3,13% (3,12% ad aprile); mentre i tassi sui prestiti di importo inferiore a tale soglia sono diminuiti al 4,68% dal 4,73% del mese precedente. Bankitalia ha poi analizzato la situazione registrata dai diversi tassi d’interesse. In particolare i tassi d’interesse, comprensivi delle spese accessorie, sui finanziamenti erogati nel mese alle famiglie sono rimasti stabili: quelli per l’acquisto di abitazioni al 4,33% (4,37% il mese precedente); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo al 9,98% (9,95% ad aprile). I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati invece pari all’1,23% (1,22% ad aprile). Per avere una panoramica sui prestiti più convenienti sul mercato, si può fare riferimento al servizio di confronto prestiti di SuperMoney, che permette di valutare le offerte di numerose banche e finanziarie, come Agos Ducato, Findomestic, Fiditalia e molte altre.  (Fonte Helpconsumatori )

Fonte:movimento consumatori

  

 

Site Map | Printable View | © 2011 - 2017 ORDIASVENETO | Privacy & Cookie | HTML 5 | CSS | Powered by Intermedia